25/10/2017

La riforma della disciplina della crisi di impresa

Nel mese di ottobre 2017 è stata approvata la nuova legge che riguarda le crisi di impresa.

Si tratta di una novità di enorme portata perché agisce modificando integralmente la Legge Fallimentare e le procedure ad essa connesse.

Introduce un percoso atto ad intercettare le crisi aziendali prima che le stesse sfocino in crisi irreversibili che portano al fallimento.

Per fare questo si introducono novità rilevanti nel nostro ordinamento giuridico e si individuano nuovi soggetti che hanno l’obbligo di porre all’attenzione di amministratori e soci per primi ed appositi organismi, in seconda battuta, lo stato di crisi dell’azienda.

Il tema centrale diventa l’insolvenza, nella suo significato di crisi, che deve essere prevista il prima possibile, si istituisce una procedura di allerta affidata ad un organismo pubblico e terzo, che dovrà agire fin dove possibile per garantire la continuità aziendale.

Per promuovere una nuova cultura del controllo economico e finanziario all’interno delle aziende, in particolare delle PMI, si prevede l’obbligo di nominare un Revisore Contabile per le società che superano i 2 milioni di fatturato o 2 milioni di attivo e 10 dipendenti.

Pubblicheremo prossimamente delle altre news sull’argomento e organizzeremo degli eventi con i nostri partner rivolti alle PMI per evidenziare gli importanti cambiamenti che questa norma attuerà nel mercato.

‹ Torna alle news